venerdì 12 febbraio 2016

So_Lunch: la community geolocalizzata per condividere esperienze e valori comuni. Il progetto di Luisa e Lilli

Le donne, si sa, hanno una grande forza di volontà unita alla voglia di mettersi in gioco. Quando poi sono in due a condividere un progetto alla soglia dei cinquant'anni dopo un momento difficile nel percorso professionale, le idee e le intuizioni migliori non tardano a venire...

E’ il caso di Luisa e Marialilia (Lilli) che ho conosciuto durante il Digital Award 2015; con il loro progetto, So_Luch, si sono aggiudicate il premio di apprezzamento da parte del pubblico per l’innovazione sociale e la particolarità dell’idea.

Tutto nasce da un periodo buio in cui le due ex colleghe, nonché amiche (hanno lavorato insieme in un’agenzia di comunicazione più di vent'anni fa dove Luisa era Client Service Director e Lilli Direttore creativo poi collaborato in CPM), si sono ritrovate isolate personalmente e professionalmente, e hanno sentito la necessità di rispondere a un’esigenza sociale emergente. 
Sempre più spesso infatti si assiste a casi di persone disoccupate o escluse dal mondo del lavoro troppo presto, intorno ai cinquant'anni, nel pieno della carriera professionale (a livello nazionale abbiamo ben un milione di disoccupati over 50). Luisa e Lilli hanno vissuto in parte questo isolamento. Grazie alle loro competenze (creatività, conoscenza di modelli nuovi di impresa) e alla voglia di rialzarsi, nasce l’idea di So_Lunch, una community su piattaforma digitale geolocalizzata.

Sapevate che nella piccola distribuzione circa 300.000 tonnellate di cibo all’anno viene gettato e questo ha un’incidenza di 480 € medie annuali per famiglia di danno economico derivante dallo spreco alimentare? Freschi dei messaggi veicolati a Expo Milano 2015, non possiamo far finta di niente.

So_Lunch: di cosa si tratta? Attraverso il portale, le persone che sono a casa all’ora di pranzo offrono a pagamento pranzi a casa propria a persone che lavorano nelle vicinanze durante la pausa pranzo e occasioni di acquisto di prodotti alimentari vicini alla scadenza a prezzi scontati messi in vendita da dettaglianti di zona aiutando così le persone a integrare il reddito, evitare l’esclusione sociale e favorire la lotta allo spreco alimentare. So_Lunch utilizza sistemi digitali e favorisce le interazioni personali e sostiene i beneficiari e l’ambiente facendo leva sull’asset relazioni e fiducia. L’iscrizione è gratuita. I negozi registrati pubblicano giornalmente le loro offerte che vengono comunicate automaticamente via mail o sms a chi vive nella zona.

Quali sono i retroscena di questa bellissima iniziativa? “Le nostre esperienze ci hanno fatto affrontare il progetto So_Lunch con un approccio imprenditoriale. Dopo anni di lavoro dipendente in aziende e agenzie di comunicazione e marketing, ho lavorato come consulente, creando e gestendo il network di consulenti CFM, per l’avvio di start up. Qui ho conosciuto meglio Lilli, con un importante background come Art Director e Direttore Creativo in varie agenzie di Milano. Esperienza e network non erano sufficienti a garantirci un’attività continuativa, paradossalmente la nostra esperienza e l’età anagrafica era più un freno che un’opportunità. E così ci siamo reinventate. L’approccio imprenditoriale che ci caratterizza, le competenze nell’area delle start up e sharing economy e la creatività che ha sempre contraddistinto il nostro approccio ci hanno portato a ideare So_Lunch”. Commenta Luisa.

Luisa e Marialilia sono molto diverse e eclettiche e questo è forse il loro segreto per collaborare al meglio e completarsi professionalmente. Lilli è una persona molto creativa, ama sperimentarsi, da sempre canta, suona dipinge e è appassionata di cucina. Luisa ama cucinare, viaggiare on the road, conoscere persone, mettersi in gioco. Entrambe sono molto attive e curiose.

Le due ideatrici di So_Lunch hanno già presentato il loro progetto all’European Social Innovation Competition e sono arrivate in finale su più di 1480 progetti europei, partecipando a settembre ad un’intensissima settimana di networking e accelerazione a Vienna con altri innovatori sociali.  Hanno stretto partnership con la Lega Nazionale Consumatori e altre associazioni. “Siamo ora alla ricerca di investitori o co-funder per accelerare le attività e costituire un’impresa sociale” aggiungono.

“Siamo sicuramente soddisfatte di questo cambio vita ma fatica tanta, tantissima, momenti bui parecchi, a volte sano sconforto. Cerchiamo di ricordare tutti i giorni che i risultati, soprattutto quando si parla di start up, arrivano solo con impegno, rischio, tutto il tempo libero dedicato, rinunce economiche e personali, coinvolgimento anche di chi ti sta vicino se non altro perché deve aiutarti ad avere quella concentrazione totalizzante. Tenacia, pragmatismo e la convinzione di non mollare mai. A noi ha aiutato molto conoscere tecniche e metodi che di fatto mettiamo a disposizione delle aziende che seguiamo ma comunque non è stato e non è semplice. Poi ci sono le grandi soddisfazioni quando le persone agli eventi ti dicono che il progetto è fantastico. E siamo solo all’inizio di un’avventura entusiasmante”.

E noi vi auguriamo che questo stesso entusiasmo vi porti molto, molto lontano...

1 commento:

  1. Dearest Esteems,

    We are Offering best Global Financial Service rendered to the general public with maximum satisfaction,maximum risk free. Do not miss this opportunity. Join the most trusted financial institution and secure a legitimate financial empowerment to add meaning to your life/business.

    Contact Dr. James Eric Firm via
    Email: fastloanoffer34@gmail.com
    https://urgentloanoffer22.blogspot.com/
    Whatsapp +918929509036
    Best Regards,
    Dr. James Eric.
    Executive Investment
    Consultant./Mediator/Facilitator

    RispondiElimina